Blog

Vantaggi e svantaggi del sonno polifasico

Per quasi tutte le persone che sono abituate a seguire il ritmo circadiano o ritmi alternati sonno-veglia basati sul giorno e sulla notte (giorno e notte), si dice che il sonno polifasico possa essere una cosa completamente nuova. Si tratta infatti di un metodo e di una ricerca che possiamo ancora definire, i cui risultati non sono stati scientificamente provati (è decisamente sconsigliato per alcune categorie di persone, ne parleremo più avanti), e il suo focus non è sui metodi di ricerca . Ore di riposo, ma la qualità del sonno stessa.

Fase e durata del sonno: Abbiamo sempre saputo che qualcuno ci dice che la “dose” corretta per il sonno personale va dalle sette alle otto ore per notte. Tuttavia, siamo anche molto chiari che durante questo periodo di tempo, il sonno ha completato diversi cicli, i cicli sono diversi, la durata è diversa e l’intensità è diversa, il che influisce sulla quantità effettiva di riposo e resa del corpo umano. Infatti, se esiste la fase REM, il sonno più profondo, cioè quando il corpo è completamente rigenerato, e tutti gli organi sono effettivamente a riposo, ne esistono anche altre (come quella del pre-sonno o del sonno leggero) in cui siamo parzialmente attivi e una volta ricevuto un piccolo stimolo, ci svegliamo facilmente.Pertanto, la premessa del sonno polifasico è focalizzare tutta l’attenzione sulla fase del sonno più profondo e non fare alcun tentativo di dormire solo la notte durante il giorno, ma provare a fare una piccola quantità di microsonno durante il giorno per massimizzarlo. il corpo umano riceve più energia. Diventa più “duraturo” e produttivo.

Sonno polifasico: Sono stati ideati diversi metodi di sonno polifasico, compreso il più comune sonno bifasico, che include circa 4 ore di riposo notturno e 90 minuti di riposo pomeridiano. Pertanto, il tempo totale di riposo giornaliero è di circa cinque ore e mezza. Ci sono poi i metodi Everyman, Dymaxion e Uberman, che riducono la quantità di riposo notturno in modo più intenso e quindi più problematico, facilitando così più micro sonno durante il giorno. Soprattutto nella fase Uberman, dormiamo 20 minuti al giorno per sei volte.

Per chi non è raccomandato il sonno polifasico: gli atleti, coloro che sono fisicamente deboli, coloro che sono a dieta o coloro che sono suscettibili ai cambiamenti del ritmo e dello stile di vita. Per testare i principali benefici del sonno polifasico (finora non è stato verificato per più di 6 mesi), è effettivamente necessario mantenere una buona salute e non seguire le regimi rigidi come gli atleti professionisti.

Qualità del sonno

Per migliorare la qualità del sonno, sia di coloro che seguono il ritmo circadiano che dei sostenitori del metodo polifasico, è consigliato l’utilizzo di materassi e supporti di ottima qualità.

, ,
Text Widget
Aliquam erat volutpat. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Integer sit amet lacinia turpis. Nunc euismod lacus sit amet purus euismod placerat? Integer gravida imperdiet tincidunt. Vivamus convallis dolor ultricies tellus consequat, in tempor tortor facilisis! Etiam et enim magna.